Tempo di lettura: 2 minuti

Children of the whales è la prima opera tradotta in italiano della mangaka Abi Umeda. E ora possiamo godere anche della versione animata.

Nata a Kyoto, debutta come mangaka nel 2005 su Shounen Champion e vince un Award come esordiente. Inizierà però a realizzare shoujo solo nel 2011. Nel 2013 realizza Children of the whales, opera che sarà trasposta in versione animata nel 2017.

Manga

children of the whales_manga

Tavola tratta dal manga

Kujira no Ko-ra wa Sajou ni Utau (Children of the whales) pubblicato nel 2013 dalla casa editrice Akita Shoten, per ora è composto da 10 volumi ed è ancora in corso di pubblicazione. In Italia è stato tradotto e pubblicato nel 2017 da Star Comics, e ad oggi sono disponibili i primi 3 volumi. Ambientata in un mondo ricoperto da sterminati deserti sabbiosi, circa 500 persone vivono sulla Balena di fango, una gigantesca nave che galleggia alla deriva in un mare di sabbia. La maggior parte di loro è dotata della capacità di usare la thymia, uno straordinario potere generato dai sentimenti. Queste sono le premesse per uno shoujo drammatico/fantasy da cui è stato tratto un anime.

Anime

children of the whales_locandina

Locandina dell’adattamento anime

Presto sarà disponibile su Netflix, composto da 12 episodi da 24 minuti l’uno, Children of the whales ripercorrerà le vicende narrate dal manga. Il 6 gennaio 2017 è stato annunciato su Monthly Mystery Bonita della casa editrice Akita Shoten, un adattamento anime prodotto dallo studio d’animazione J.C.Staff e diretto da Kyōhei Ishiguro, stesso regista dell’anime Bugie d’aprile. Il primo episodio è andato in onda l’8 ottobre dicembre 2017.

Anche voi siete curiosi di vedere l’anime? Avete già letto il manga?



Manga in offerta oggi su Amazon (vuoi vederne altri?):