Tempo di lettura: 1 minuti

Se visitate il Giappone non potete tornare a casa senza un gashapon! Sono una vera e propria moda diffusa in tutto il Paese, non solo tra i bambini e i ragazzi, ma anche tra gli adulti.

Nelle metropoli giapponesi, e da qualche anno anche qui in Italia, potete trovare delle macchinette automatiche che, in cambio di una monetina vi daranno una pallina contenente un pupazzetto tra quelli disponibili nella collezione. Attenti però, la voglia di collezionarli tutti è in agguato!

Gashapon

gashapom_sailor moon

Una delle collezioni di gashapon dedicate alle guerriere Sailor

Gashapon (ガシャポン) è un gadget di origine giapponese raffigurante un personaggio di anime, manga o videogiochi e lo potete trovare racchiuso in capsule di plastica opaca nei distributori automatici. Solitamente è un pupazzetto di plastica smontato in pochi pezzi ma può anche essere solo un piccolo oggetto come un ciondoli. Il termine gashapon è composto da due suoni: “gasha” ovvero il suono della manovella del distributore automatico e “pon” il suono della capsula nell’atto di cadere nel recipiente.

Dove trovarli

gashapon_marmalade boy

Alcuni ciondoli ispirati al manga Marmalade Boy

La differenza tra i distributori giapponesi e quelli presenti negli altri Paesi è la qualità del prodotto: in Giappone i gashapon sono realizzati con materiale di ottima qualità e questo incide ovviamente sul prezzo. I gashapon sono ambiti soprattutto tra i collezionisti, che cercano in ogni modo di aggiudicarsi quelli più rari e costosi. I distributori si trovano praticamente ovunque in Giappone, ma i quartieri di Akihabara, a Tokyo, e Nipponbashi, a Osaka, vantano la maggior concentrazione di negozi di gashapon!

 

Quale gashapon non vi fareste mai scappare?

photo credits: marcotogni.it, marmaladeboyfanclub.blogspot.it, sailormooncollectibles.com



Manga in offerta oggi su Amazon (vuoi vederne altri?):