Tempo di lettura: 1 minuti

Se state organizzando un viaggio in Giappone, saprete sicuramente che potete soggiornare in un albergo o in un ryokan per vivere appieno la tradizione.

Quali sono le differenze tra un albergo moderno ed uno tradizionale?

Ryokan

futon_tsubasa chronicle

Futon: tipico letto tradizionale giapponese

Il ryokan è un albergo tradizionale giapponese il cui stile è rimasto pressoché immutato nel tempo; questo tipo di struttura risale all’epoca Edo (1603-1868). Il fascino di soggiornare in questi alberghi è che molti elementi e rituali sono in puro stile tradizionale giapponese, come i pavimenti formati da tatami o il bagno all’esterno della camera. Nel giardino si può trovare un padiglione dedicato alla cerimonia del tè e le rifiniture interne sono in legno di stile tradizionale. Il servizio è estremamente personalizzato: l’ospite viene affidato alle cure di una cameriera esperta (di solito anziana) che lo accompagna in camera, gli serve il tè di benvenuto, lo intrattiene per cercare di capirne le esigenze e raccoglie le ordinazioni per le bevande che accompagnano la cena.

Onsen

Toru Honda dell’anime Fruits Basket con l’asciugamano in testa

Uno degli elementi tipici dei ryokan è l’onsen, ovvero il bagno termale. I bagni sono separati per uomini e donne e generalmente sono aperti 24 ore su 24; la particolarità è che verso le 2 di notte i bagni si invertono, così da far provare ai clienti entrambe le vasche termali.

Cucina

debora la rivale_cerimonia del tè

una tavola tratta dal manga di Kaoru Tada, Debora la rivale

La cucina non accetta assolutamente gli usi occidentali e di solito è di altissima qualità, molto raffinata e ricercata sia nei contenuti che nella presentazione. Vengono utilizzati pezzi di ceramica e accessori pregiatissimi, spesso con evidenti riferimenti allo stile sabi (cioè l’utilizzo di pezzi particolarmente “vissuti”).

Voi dove alloggereste? In albergo o in un tradizionale ryokan?



Manga in offerta oggi su Amazon (vuoi vederne altri?):